Roadies
“I think the general public has no idea what a roadies do. Bless 'em all. I just play the songs. They make the show happen”. Tom Petty



Si apre così il pilot di Roadies, il nuovo gioiellino targato ShowTime che Subspedia ha deciso di tradurre per voi!
E' la storia di un gruppo, di una band, The Staton-House, ma soprattutto di chi gira intorno all'organizzazione dei loro eventi.
E' soprattutto la storia di Bill e di Shelli, rispettivamente tour manager e tour production manager della band, e del loro rapporto. Bill fa il farfallone a destra e a manca, lo troviamo infatti all'inizio dell'episodio impegnato con una minorenne in albergo, fiera di essersi fatta uno più grande mandando l'uomo in una crisi di mezza età. Shelli invece è sposata, con un altro uomo del mestiere, sempre sul pezzo, madre, moglie e amica fantastica.
E' la storia di Kelly Ann, che all'inizio dell'episodio sta per lasciare il gruppone, ed è la storia di un gruppo di persone che vive la sua vita sempre in giro, la cui casa è rappresentata da una serie di alberghi e autobus in giro per il mondo, il cui mestiere è quello di rendere perfetto quello per cui lo spettatore paga.

Dopo un'iniziale presentazione dei personaggi l'attenzione si sposta sul personaggio di Kelly Ann. La ragazza, come abbiamo già detto, sta per lasciare il suo lavoro per andare a “trovare la sua voce”. La ragazza più che altro è insoddisfatta. Non sa che direzione la sua vita sta prendendo. Ha un gemello, Wes, anche lui del mestiere, che la cerca solo nel momento del bisogno e non si sente apprezzata dai suoi colleghi.



Sullo sfondo, l'ombra di un licenziamento che sta per accadere, una stalker in giro di nascosto e un misterioso uomo con una valigetta. Il suo nome è Reg, ed è lui quello che sembra dover dare a Phil la brutta notizia di un licenziamento. In realtà l'uomo è li per informare l'anziano signore che è sotto inchiesta federale, invitandolo quindi a lasciare l'organizzazione. La scena diventa subito tesa, Phil tira fuori una pistola, e mentre gli animi si sedano, sentiamo una band salire sul palco. La musica è infatti una parte importantissima della serie. Le canzoni sono tutte molto molto orecchiabili, e sono, insieme al programma della giornata affisso al muro, il filo conduttore di questi quasi 60 minuti di pilot.

L'arrivo di Reg scombussola le cose, riorganizza degli equilibri che avevamo appena imparato a conoscere, e aggiunge quindi al gruppo un personaggio ambiguo, che non piace, ma infondo fa tenerezza al telespettatore, ma che disturba gli equilibri tra Bill e Shelli, che affrontano la prima discussione a cuore aperto dell'episodio, da cui parte automatica la ship (non negatelo).
Con il prevedibile mancato addio di Kelly Ann, e finalmente il concerto per cui hanno lavorato tutto l'episodio, si conclude questo pilot.



Devo essere onesta, non avevo grosse aspettative da questo pilot, eppure mi ha stupita. Eccome se mi ha stupita, e se ancora non avete trovate buone ragioni che vi incoraggino a vederle, vi faaccio qualche nome.
Uno dei producer è J.J. Abrams, che anche se non ha bisogno di presentazioni, vi volevo ricordare che vanta nel palmares roba come Lost, Fringe, nonché la direzione di Star Trek e Star Wars.
Il volto di Bill appartiene a Luke Wilson, fratello del sicuramente più noto Owen, che avrete sicuramente visto in Charlie's Angels, Legally Blond e tantissime altre commedie. Shelli è Carla Cugino, la bellissima attrice americana che i più nostalgici ricorderanno come Ingrid Cortez in Spy Kids, ma che di recente ha prestato la voce a Kelor, sia al cinama (Batman v Superman) che in TV in Supergirl. L'ultimo nome che vi faccio è quello di Imogen Poots, alla bellissima attrice inglese è affidata l'interpretazione di Kelly Ann.

Allora, andate a vederlo sì o no?

Articolo scritto da -Cesca il 18/06/2016, 13:32.
Vai alla rubrica Buona La Prima.
Che ne pensi? Dicci la tua!
2 grazie!
Grazie
Rubriche
Cerca una serie
In traduzione
Altre 0 in traduzione.
DISCLAIMER
Subspedia è una community italiana dedita al fansubbing formata da appassionati di serie televisive che collaborano per la realizzazione della traduzione italiana di sottotitoli inglesi.
Ogni attività a nome di Subspedia è svolta senza alcuno scopo di lucro.
I sottotitoli offerti dalla Community vengono realizzati e controllati gratuitamente dai membri della stessa. Essi sono libere traduzioni di testi in inglese distribuiti sul web.
La Community non ha alcuna responsabilità sull'utilizzo che ne viene fatto da terzi, specialmente se improprio.
Tutto il materiale (immagini e testi) appartiene al proprio autore.
Il sito non include file audio o video protetti da copyright né i link per ottenerli, e non incoraggia la distribuzione illecita di questo tipo di materiale.


INFO SITO
Il sito è stato creato interamente da Federico Magnani - federicomagnani.it
Per segnalazioni o suggerimenti tecnici, email a federico.magnani@subspedia.tv
Per qualsiasi altra segnalazione o richiesta, email a info@subspedia.tv


SITI CONSIGLIATI
TV Shows Manager
Daninseries


ALTRE PAGINE
Stato traduzioni
Affiliazioni
Collaborazioni
API per programmatori
Cookie Policy
Feed RSS


AREA RISERVATA
subBerser