Falling Water
E se i tuoi sogni stessero cercando di dirti qualcosa? Se non fossero solo tuoi? Se fossero connessi a quelli degli altri? Se quella che vedi, chiudendo gli occhi, fosse solo parte di una verità ben più grande? 
Falling Water, la nuova serie tv NBC, ci mette di fronte ad una fitta rete di criptici messaggi, porzioni di realtà mescolate al sovrannaturale che si intercettano e si allacciano nelle vite e nelle fasi REM di tre personaggi, uno più intrigante dell'altro. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi e terribilmente affascinati dall'episodio pilot di questo nuovo, ambizioso progetto firmato da Gale Anne Hurd (produttrice di film come Terminator, Armageddon, Hulk) e diretto da Juan Carlos Fresnadillo (28 Settimane Dopo).



Tess è una giovane scopritrice di trend dal talento indiscusso, tormentata però nei suoi sogni dalla percezione di un figlio che crede con assoluta sicurezza di aver avuto, ma che la medicina smentisce ed esclude. Burton si occupa della sicurezza di uno studio, il suo compito è quello di scovare truffatori e doppiogiochisti; la sua scaltrezza nel lavoro è però messa a dura prova dalla presenza di una fantomatica e fascinosa donna dagli occhi chiari con cui crede di avere una relazione, ma la cui esistenza non pare proprio così certa. Taka, infine, è un poliziotto di origine asiatica osteggiato e torturato da incubi di dubbia natura, in cui una persona dall'oscuro volto si dimena su di una sedia; afflitto anche dalla situazione psicofisica della madre, costretta ad essere un vegetale da chi sa quale malattia o avvenimento passato. Le vite dei tre protagonisti, che con un po' di coraggio potevano anche essere quattro, si intrecciano nei loro sogni e non, le immagini rievocate durante il sonno si legano con grande frequenza mentre le loro vite reali vengono puntellate da vicende e circostanze mistiche, fuori dalla norma, agghiaccianti e nebbiose come nel peggior incubo!


In circa 1 ora di episodio lo spettatore verrà coinvolto dall'ermetico ed indecifrato puzzle delle vite e dei sogni di questi tre personaggi. I sogni di uno invadono quelli dell'altro, i tormenti di uno si palesano agli occhi dell'altro con intelligente misura, senza mai lanciare messaggi troppo espliciti, ma caratterizzandoli piuttosto da un pizzico di verità ricoperto da una velata glassa di mistero. L'unico comun denominatore è la presenza dell'acqua. In tutti i sogni, essa è viva; si muove, si espande, trascina e pervade; sgorga sinuosa indicando la via da percorrere ai protagonisti confusi e spaesati, che a fatica riescono dunque a distinguere la realtà dal sogno.
Questo è quello che lentamente comincia a capitare anche allo spettatore. Quale è la realtà e quale il sogno? Il bimbo di Tess esiste davvero? E la ragazza di Burton? I dubbi e i punti interrogativi di cui l'episodio è disseminato sono esattamente come una mina antiuomo: una volta poggiato il piede sopra, se non si vuole esplodere, bisogna disinnescarla. La serie intriga e non poco la curiosità dello spettatore che non vede l'ora di continuare a scavare nel profondo della vicenda, a partire dal secondo episodio. Il labirinto in cui si viene catapultati fin dall'inizio seduce e diventa, minuto dopo minuto, una dipendenza da saziare. Il lavoro svolto dagli sceneggiatori e dalla regia è divino. Le scene saltano da un personaggio all'altro e dal sogno alla realtà con metodica tempistica, le telecamere ballano sulle punte con i nostri protagonisti  in maniera persuasiva e gli ambienti, fatta salva qualche eccezione diurna, sono sempre molto scuri, sposandosi perfettamente con gli enigmi che ci vengono proposti.



Se questo non fosse abbastanza, la serie è interpretata da tre attori di ottimo livello come Lizzie Brocheré (Tess), l'attrice parigina dal curriculum invidiabile, brava nel cinema quanto nel piccolo schermo; Will Yun Lee (Taka) che dal '97 ad oggi abbiamo potuto ammirare con moltissima frequenza nei film e nelle serie tv e che, curiosità, è il soggetto anche di diversi celebri videogiochi come Mortal Combat X nel personaggio di (Kung Lao); per finire con David Ajala (Burton) presenza gradita in film di fama mondiale quali Il Cavaliere Oscuro o Jupiter. La bravura dei tre attori è senz'altro presa per mano da un comparto dialoghi davvero interessante, che scoppietta attraverso frasi incisive, ma anche mediante silenzi profondi e terribilmente espressivi.



Il lavoro svolto nella creazione di Falling Water ci sembra di assoluto livello, a partire dall'idea di fondo, stuzzicante e stimolante. Freud diceva che i sogni non sono altro che l'inconscio che tenta di risolvere i problemi irrisolti attraverso i mezzi messi a disposizione dai 5 sensi. Tante volte invece si è trattato nei film di sogni premonitori, quelli che lanciano uno sguardo al futuro, che sbirciano dietro la tenda del presente. I sogni trattati da questa serie sembrano essere un mix di questi due fattori, tormenti che ci sfiorano durante il sonno, ma che allacciano, per qualche motivo, a quelli di altri; mettono in comunicazione più esistenze che paiono galleggiare in un unico oceano di verità.

Per altre recensioni scritte da Giuseppe, andate su:



Blogames.itrecensioni ed informazioni sul mondo dei videogiochi, dei film e delle serie tv.

Articolo scritto da Giuseppe Fabrizi il 16/10/2016, 21:10.
Vai alla rubrica Buona La Prima.
Che ne pensi? Dicci la tua!
3 grazie!
Grazie
Rubriche
Cerca una serie
In traduzione
Altre 0 in traduzione.
DISCLAIMER
Subspedia è una community italiana dedita al fansubbing formata da appassionati di serie televisive che collaborano per la realizzazione della traduzione italiana di sottotitoli inglesi.
Ogni attività a nome di Subspedia è svolta senza alcuno scopo di lucro.
I sottotitoli offerti dalla Community vengono realizzati e controllati gratuitamente dai membri della stessa. Essi sono libere traduzioni di testi in inglese distribuiti sul web.
La Community non ha alcuna responsabilità sull'utilizzo che ne viene fatto da terzi, specialmente se improprio.
Tutto il materiale (immagini e testi) appartiene al proprio autore.
Il sito non include file audio o video protetti da copyright né i link per ottenerli, e non incoraggia la distribuzione illecita di questo tipo di materiale.


INFO SITO
Il sito è stato creato interamente da Federico Magnani - federicomagnani.it
Per segnalazioni o suggerimenti tecnici, email a magnani.federico@me.com
Per qualsiasi altra segnalazione o richiesta, email a info@subspedia.tv


UTENTI ONLINE
SITI CONSIGLIATI
TV Shows Manager
Daninseries


ALTRE PAGINE
Stato traduzioni
Affiliazioni
Collaborazioni
API per programmatori
Cookie Policy
Feed RSS


AREA RISERVATA
subBerser