Mr. Mercedes: una nuova serie TV ispirata al romanzo di Stephen King
Il nostro commento al pilot di Mr. Mercedes, un'ottima riproduzione dell'omonimo manoscritto firmato Stephen King

Mr. Mercedes è un romanzo del 2014 partorito dalla penna e dal genio indiscusso di Stephen King. Dopo la delusione cinematografica di La Torre Nera, speravamo in qualcosa di meglio da questa produzione targata Nomadicfilm e scritta da David E. Kelley, nonché trasposizione televisiva dell'omonimo libro. Vuoi per la trama criptica, misteriosa e coinvolgente, vuoi per la buona riuscita di un cast di alto livello, il pilot della serie tv ci ha più che soddisfatti. Tutto ciò che lo scrittore di Portland partorisce e che poi viene trasferita sul grande e sul piccolo schermo non è sempre oro colato. Per la verità, molto spesso, le trasposizioni delle opere targate King risultano quasi sempre scadenti, lontane dal romanzo da cui hanno preso spunto, bersagliate da un nome, quello dello scrittore, che evoca blasone, ma anche tensione, paura, mistero in una misura e di una qualità unica. E' proprio questo il motivo di tali fallimenti. Questa volta invece, sospettiamo di essere di fronte ad un buon impasto, solido e gustoso come la sceneggiatura, e speziato ed infiorettato da due attori che rubano l'attenzione dell'obiettivo.

I fantasmi non muoiono mai, neanche in pensione!
E' piena notte quando decine di persone accalcano il piazzale di fronte ad un grande magazzino, ansiosi di svolgere, il giorno seguente, un colloquio di lavoro. E allora, ecco che troviamo una buona madre che, insieme alla sua piccola neonata di due mesi, sfida il freddo in nome di un futuro migliore; ecco che troviamo un uomo gentile, se pur a loro sconosciuto, che è disposto a dargli una mano; ed ecco che troviamo anche l'omone scorbutico e frustrato dalla vita che non fa altro che lamentarsi. Nella notte, brillano due fari di una Mercedes di colore chiaro; a bordo un uomo con una maschera da pagliaccio. Il sinistro individuo inserisce la prima marcia e preme forte sull'acceleratore, investendo ed uccidendo fasci di persone, falciandoli come se fossero dei semplici fili di grano!

Sulla scena del crimine arriva l'attempato detective Bill Hodges insieme al suo collega Dixon. Nonostante gli sforzi dei due investigatori, il caso rimane irrisolto, così come la giustizia per le povere vittime del misfatto. A due anni di distanza, quando Hodges è ormai stato accolto dal pensionamento, comincia a ricevere video e attenzioni dal presunto killer di quella maledetta notte! Un motivo in più per vivere per il nostro detective, un motivo in più per giocare e per trovare un ruolo nella società per il nostro killer!

Il quadro criminologico edificato da Kelley e dal suo regista, Jack Bender, è perfetto, in piena sintonia con quanto scritto da King; ma con la bravura di aver dato vita a due personaggi in piena battaglia a distanza: un poliziotto in pensione che affoga nella noia e nella solitudine ed un killer che si nasconde nella società, in un dignitoso ma inetto lavoro, segnato da attenzioni famigliari molto, ma molto, particolari; un uomo in cerca di rivalsa verso un mondo che non può comprenderlo.

La sceneggiatura non è perfetta e non manca di prestare forse troppa attenzione e troppi secondi a scene secondarie; tuttavia utili a farci conoscere i due personaggi, a caratterizzarli a renderli appetibili al pubblico. Questa manovra è poi supportata dalla bravura cristallina dell'esperto Brendan Gleeson nei panni di Hodges e dal giovane, ma già più volte brillante in uno schermo, Harry Treadaway nelle vesti del killer, o perlomeno del presunto tale.

Il colori afosi del South Carolina fanno da cornice alle vicende e sfoggiano una fotografia di ottima fattura, impreziosita da un degno comparto musicale, molto attento e attinente con le immagini che deve accompagnare.

Il Bene contro il Male
Le lettere maiuscole dedicate a queste due parole non sono per nulla casuali. La trincea in continua rincorsa tra il detective e l'assassino sociopatico di turno rappresentano la classica ed eterna battaglia tra queste due infinite fazioni. L'esperienza e il senso di giustizia del detective vs la follia e la crudeltà del killer. Non c'è molto di originale nella trama svoltasi in questo pilot, tuttavia il cliché non è sempre una cosa maligna e scontata. Proprio la scorsa settimana, l'horror tanto atteso di Annabelle 2: Creation, metteva in scena, se pur trattando temi completamente diversi, lo stesso e perpetuo schema, riuscendo nella manovra e accaparrandosi il favore dello spettatore e della critica. Alle volte, per ottenere dei risultati soddisfacenti, non serve necessariamente inventarsi qualcosa di nuovo; spesso basta riformulare l'equazione aggiungendo qualche incognita in più, dandogli uno stile, un'impronta ben marcata. Anche le vetrine viste e riviste, se infiocchettate a dovere, possono luccicare e catturare lo sguardo!

Mr. Mercedes non è forse tra i libri più famosi di Stephen King, ma se vi piace la lotta e lo scambio di ruoli continuo tra cacciatore e preda, se siete appassionati di serial killer da grande e da piccolo schermo, questa è sicuramente la serie tv che fa per voi!

Per altre recensioni scritte da Giuseppe, andate su:



Blogames.itrecensioni ed informazioni sul mondo dei videogiochi, dei film e delle serie tv.
Articolo scritto da Giuseppe Fabrizi il 12/08/2017, 15:08.
Vai alla rubrica Buona La Prima.
Che ne pensi? Dicci la tua!
6 grazie!
Grazie
Rubriche
Cerca una serie
DISCLAIMER
Subspedia è una community italiana dedita al fansubbing formata da appassionati di serie televisive che collaborano per la realizzazione della traduzione italiana di sottotitoli inglesi.
Ogni attività a nome di Subspedia è svolta senza alcuno scopo di lucro.
I sottotitoli offerti dalla Community vengono realizzati e controllati gratuitamente dai membri della stessa. Essi sono libere traduzioni di testi in inglese distribuiti sul web.
La Community non ha alcuna responsabilità sull'utilizzo che ne viene fatto da terzi, specialmente se improprio.
Tutto il materiale (immagini e testi) appartiene al proprio autore.
Il sito non include file audio o video protetti da copyright né i link per ottenerli, e non incoraggia la distribuzione illecita di questo tipo di materiale.


INFO SITO
Il sito è stato creato interamente da Federico Magnani - federicomagnani.it
Per segnalazioni o suggerimenti tecnici, email a federico.magnani@subspedia.tv
Per qualsiasi altra segnalazione o richiesta, email a info@subspedia.tv


SITI CONSIGLIATI
TV Shows Manager
Daninseries


ALTRE PAGINE
Stato traduzioni
Affiliazioni
Collaborazioni
API per programmatori
Cookie Policy
Feed RSS


AREA RISERVATA
subBerser