Philip K. Dick’s Electric Dreams
Philip Kindred Dick è stato uno scrittore statunitense, noto soprattutto nell’ambito fantascientifico. La sua fama si amplificò, purtroppo, solamente dopo la sua morte, quando venne considerato uno dei maggiori autori post-moderni, anche a seguito della trasposizione cinematografica di una delle sue opere: Blade Runner.
Philip K. Dick’s Electric Dreams è una serie antologica, composta da dieci episodi autoconclusivi, che si basa su alcuni racconti brevi del rinomato scrittore. La produzione vede una partnership anglo-americana tra Amazon Prime, Sony Pictures e Channel 4, oltre a nomi noti quali Bryan Cranston (Breaking Bad) e Ronald D. Moore (Galactica e Outlander).


I titoli dei seguenti episodi sono: Impossible planet; The commuter; Real life; Crazy diamond; Human is (in cui sarà presente Bryan Cranston); Kill all others; Autofac; Safe and sound; Father thing.
Il cast che vi prenderà parte comprende nomi molto noti del piccolo e grande schermo quali: Jack Raynor; Benedict Wong; Timothy Spall; Anna Paquin; Terrence Howard; Greg Kinnear; Steve Buscemi; Mireille Enos, ecc.


Il primo episodio, The hood maker (Il fabbricante di cappucci), trae ispirazione da un racconto risalente al 1955 e ha come protagonisti principali Richard Madden (non credo abbia bisogno di presentazioni), che interpreta l’agente Ross, e Holliday Granger, che veste i panni di Honor, una dei telepati.
In un mondo privo di tecnologia, le autorità cercano di governare i Normali avvalendosi della “collaborazione” e delle capacità dei telepati, software con sembianze umane in grado di leggere la mante, i pensieri e le emozioni attraverso il contatto visivo.


La ribellione del popolo non si fa attendere, i Normali combattono affinché la loro parte più intima rimanga tale e non accettano che il dispotico governo voglia tenerli sotto controllo facendo leva sui loro segreti più profondi, sulle loro paure più latenti o sui loro ricordi più cari.
L’invenzione di cappucci speciali che fungono da scudo tra le menti che tentano una connessione mette le basi per l’inizio della rivolta, ad armi pari, tra gli oppressi e gli oppressori.
Nella categoria dei riottosi entreranno anche i telepati in quanto, stanchi delle vessazioni subite, del controllo a cui devono assoggettarsi, dello sfruttamento totale a cui sono sottoposti e della totale alienazione della loro dignità, vorranno rivendicare la loro indipendenza.
La coppia Ross-Honor, oltre a collaborare a livello governativo, crea un legame anche a livello emotivo, mostrandoci come un amore possa infrangersi quando si crea uno scudo con la persona amata. Amare vuol dire abbattere i nostri muri, fidarsi ciecamente di chi abbiamo accanto, aprire la porta con accesso diretto al nostro io più profondo e quando questo flusso viene bloccato da un cappuccio (metaforico) ecco che scoppia la rivolta e i due mondi vanno a fuoco.



È stato disarmante appurare quanto un racconto risalente a più di sessant’anni fa sia del tutto attuale e al passo con i tempi nonostante ci abbia presentato un universo del tutto opposto al nostro, ma con le stesse dinamiche.
Nel nostro mondo la tecnologia è ovunque, tutto è sotto l’occhio inquisitore di tutti: mostrare i propri ricordi è all’ordine del giorno, la sfera privata fatica a rimanere tale per scelta o per impertinenza, un pezzo di noi stessi diventa virale ad ogni pagina del calendario strappata, il bisogno di avere un pollice all’insù o un cuore per lo stato d’animo postato attraverso due righe o una foto riecheggia tra le nostre priorità, la curiosità di conoscere i nostri amici dell’etere ci occupa una fetta di tempo considerevole, i filtri a ciò che vediamo, sentiamo, pensiamo e proviamo sono una costante; ma, quando ci dobbiamo o vogliamo togliere la maschera social che l’attuale società ci ha quasi imposto e rimanere semplicemente noi stessi o con noi stessi, la confusione e la paura predominano sulle nostre volontà e ci fanno alzare quello scudo ed indossare quel cappuccio speciale che fatichiamo a lasciar andare.

Quando mi sono proposta per fare questa recensione ero consapevole di non avere le conoscenze adeguate su di un campo così vasto quale quello della fantascienza, ma la fluidità, la semplicità, la chiarezza, la modernità e la linearità con cui è stato esposto il tema dell’episodio e tutti gli aspetti principali di un prodotto televisivo mi hanno permesso di apprezzare un genere lontano dai miei gusti abituali. Dico questo per consigliarne la visione anche a chi, come me, lo potrebbe scartare solo per la categoria a cui appartiene.

Perciò, in conclusione, quando si tratta di un prodotto di qualità non servono esperti per apprezzarlo o comprenderlo, la bellezza e l’autenticità sono sotto gli occhi di tutti.

Social o socievoli, questo è il dilemma!

Stefi7
Articolo scritto da Stefi7 il 19/09/2017, 20:38.
Vai alla rubrica Buona La Prima.
Che ne pensi? Dicci la tua!
3 grazie!
Grazie
Rubriche
Cerca una serie
DISCLAIMER
Subspedia è una community italiana dedita al fansubbing formata da appassionati di serie televisive che collaborano per la realizzazione della traduzione italiana di sottotitoli inglesi.
Ogni attività a nome di Subspedia è svolta senza alcuno scopo di lucro.
I sottotitoli offerti dalla Community vengono realizzati e controllati gratuitamente dai membri della stessa. Essi sono libere traduzioni di testi in inglese distribuiti sul web.
La Community non ha alcuna responsabilità sull'utilizzo che ne viene fatto da terzi, specialmente se improprio.
Tutto il materiale (immagini e testi) appartiene al proprio autore.
Il sito non include file audio o video protetti da copyright né i link per ottenerli, e non incoraggia la distribuzione illecita di questo tipo di materiale.


INFO SITO
Il sito è stato creato interamente da Federico Magnani - federicomagnani.it
Per segnalazioni o suggerimenti tecnici, email a federico.magnani@subspedia.tv
Per qualsiasi altra segnalazione o richiesta, email a info@subspedia.tv


SITI CONSIGLIATI
TV Shows Manager
Daninseries


ALTRE PAGINE
Stato traduzioni
Affiliazioni
Collaborazioni
API per programmatori
Cookie Policy
Feed RSS


AREA RISERVATA
subBerser