Alias Grace
Nel 1996, Margaret Atwood, scrittrice canadese, pubblicava “L’altra Grace”, un romanzo ispirato a fatti realmente accaduti. Nel 1843, in Canada, Grace Marks, cameriera appena sedicenne, e James McDermott, stalliere, furono accusati del duplice omicidio del loro padrone, Sir Thomas Kinnear e della sua governante, Nancy Montgomery. Alla piccola Grace, condannata al carcere a vita, va a fare costante visita il dottor Simon Jordan. Tramite questo espediente narrativo, ci possiamo immerge nel racconto.
Da questo romanzo, dalla regia di Mary Harron, già regista di film tra cui American Psycho, i nostri amici canadesi e statunitensi ci regalano la miniserie “Alias Grace”.

Prima di addentrarci nelle considerazioni sul primo episodio di cinque, andato in onda ieri sera, soffermiamoci qualche secondo sul cast di questo gioiellino d’oltreoceano.
Il ruolo di Grace è affidato a Sarah Gadon, la bellissima attrice canadese, protagonista tra le altre, della serie 22.11.63 con James Franco, e del film del 2011 A Dangerous Method, in cui recita accanto a Fassbender.



Il ruolo del dottore, invece, è affidato a Edward Holcroft, volto meno noto, ma già parte di produzioni importante come quella di Kingsman.



Nel primo episodio Grace parla allo spettatore, o meglio, al dottor Jordan,e racconta di come siano passati 15 anni da quanto è stata condannata per omicidio. Ogni giorno viene portata a casa del governatore per fare le pulizie, anche se in realtà, il suo scopo è quello di soddisfare la curiosità delle persone che passano da li, tutte desiderose di guardare con i propri occhi quella che ai tempi dell’omicidio poteva sembrare un’innocente ragazzina, ma che in realtà, sembrerebbe essere una crudele bestia.



In realtà, il dottor Jordan è l’ennesimo dottore che Grace vede. L’ennesimo, sì, ma uno inusuale. Se fino ad allora i dotti visitatori di Grace si erano limitati a “misurarle la testa”, questo professionista non ha alcuna intenzione di farlo. Il dottor Jordan, infatti, si presenta come un dottore non del corpo ma della mente, ragion per cui rappresenta l’espediente per far sì che Grace ci racconti la sua storia.

La serie è figlia della stessa madre di The Handmaid’s Tale, per cui il paragone è spontaneo e naturale. In effetti dei punti in comune potrebbero apparire evidenti.



Non vi voglio svelare altro sulla vita di Grace, o sulle sue interessanti conversazioni con il dottor Jordan.

Aggiungo soltanto qualche nome del cast per provare a convincervi a guardarlo. Anna Paquin e Zachary Levi sono Nancy e Jeremiah, mentre Paul Gross è il defunto padrone.

Io vi consiglio di dare un’occhiata. E fateci sapere cosa ne pensate.

Articolo scritto da -Cesca il 29/09/2017, 12:32.
Vai alla rubrica Buona La Prima.
Che ne pensi? Dicci la tua!
4 grazie!
Grazie
Rubriche
Cerca una serie
In traduzione
Altre 0 in traduzione.
DISCLAIMER
Subspedia è una community italiana dedita al fansubbing formata da appassionati di serie televisive che collaborano per la realizzazione della traduzione italiana di sottotitoli inglesi.
Ogni attività a nome di Subspedia è svolta senza alcuno scopo di lucro.
I sottotitoli offerti dalla Community vengono realizzati e controllati gratuitamente dai membri della stessa. Essi sono libere traduzioni di testi in inglese distribuiti sul web.
La Community non ha alcuna responsabilità sull'utilizzo che ne viene fatto da terzi, specialmente se improprio.
Tutto il materiale (immagini e testi) appartiene al proprio autore.
Il sito non include file audio o video protetti da copyright né i link per ottenerli, e non incoraggia la distribuzione illecita di questo tipo di materiale.


INFO SITO
Il sito è stato creato interamente da Federico Magnani - federicomagnani.it
Per segnalazioni o suggerimenti tecnici, email a federico.magnani@subspedia.tv
Per qualsiasi altra segnalazione o richiesta, email a info@subspedia.tv


SITI CONSIGLIATI
TV Shows Manager
Daninseries


ALTRE PAGINE
Stato traduzioni
Affiliazioni
Collaborazioni
API per programmatori
Cookie Policy
Feed RSS


AREA RISERVATA
subBerser