WILL & GRACE
Dopo undici anni torna una delle sitcom più amata della storia televisiva, Will & Grace sono più in forma che mai.


Credevamo ormai di averla sepolta nel dimenticatoio, credevamo che una delle coppie più irriverenti e divertenti del piccolo schermo fossero ormai passati alla storia, ed invece, dopo undici anni dall'ultima apparizione, torna Will & Grace, la sitcom NBC ideata da David Kohan e Max Mutchnick. I quattro irresistibili ed inimitabili cavalieri di questo far west di risate sono ancora in grande spolvero: passano gli anni, e certamente sulla pelle corrosa da qualche ruga e sui capelli un po' più argentati, il fatto è visibile; ma lo stesso non possiamo dire delle inconfondibili interpretazioni, dei trascinanti personaggi che Eric McComarck, Debra Messing, Sean Hayes e Megan Mullally riportano sul palcoscenico, abbracciati e favoriti ancora da una sceneggiatura provocatoria, esilarante e divertente al cubo!

L'avvocato gay e l'arredatrice sfigata
Se vi state chiedendo cosa ne è stato del finale dell'ottava stagione (che doveva necessariamente essere anche quello della serie), state sereni: il tutto viene cestinato in una scena iniziale di pochi minuti, archiviato come un sogno ad occhi aperti dell'adorabile Karen, un modo rapido ed indolore che assomiglia molto a quando si strappa un foglio di una brutta copia e si ricomincia a scrivere sul candore di una nuova pagina.
Il pilot della nona stagione di Will & Grace non è altro che questo, un nuovo inizio, un ritorno alle origini, con una Grace tornata alla porta del suo amato amico omosessuale Will, temporaneamente sua ospite. Temporaneamente? Ma fatemi il piacere! Will & Grace sono tornati sul piccolo schermo per restarci e sarebbe un sacrilegio se i due non condividessero più l'appartamento dell'avvocato, sarebbe inopportuno e controproducente plasmare nuovi ambienti di ripresa. Ecco dunque che, nella loro assennatezza, gli autori hanno deciso di lasciare tutto come era, perché, come nello sport, squadra che vince non si cambia, ma è bene che anche il palcoscenico e gli schemi da seguire restino gli stessi.
I complimenti vanno fatti anche agli sceneggiatori che, favoriti da una sceneggiatura che all'epoca sembrava già guardare in avanti, che si ritagliava da sitcom più attempate come a voler riecheggiare un pezzo di storia, ma si bagnava comunque nell'originalità, sono riusciti, stando a queste prime battute, a lasciar intatto il cuore pulsante dello show, quell'irriverenza, spesso a limite della volgarità, ma comunque garbata ed educata, quella spasmodica sensazione che abbiamo ad ogni scena, che ci tiene sempre lì, pronti a sbottare da un momento all'altro in una grossa risata.

Nuova serie, vecchia storia
Come già accennato, non c'era niente di più semplice ed intelligente che lasciare inalterato ogni singolo tratto caratteristico della storia. Will, infatti, è ancora un simpaticissimo avvocato di mezza età, in cerca di un uomo con cui iniziare una nuova relazione; Grace, tra un arredamento e l'altro ed un divorzio alle spalle, deve ricominciare da capo e dove rimettersi in corsa se non iniziando dai suoi più cari amici? Karen  è sempre ricca da far schifo, ma ancora la segretaria svampita e sfacciata di Grace; Jack, per finire, è il gay più adorabile che si possa conoscere. In generale, le caratteristiche e le dinamiche dello show non sono state intaccate da nessun avvenimento apocalittico, semplicemente riavvolte esattamente come un nastro, da capo; un revival decisamente gradito.
Questa volta, a differenza del passato, la serie conterà su qualche episodio in meno, che si dipanerà sempre nell'arco di una ventina di minuti. Le puntate saranno 16, a difformità delle 22/24 di una volta. Qualcuno insomma, aveva accennato ad un nuovo look, un nuovo make up, e invece Will & Grace è rimasta esattamente come era, scelta gradita ed adorata, almeno in questo caso.

Diamo dunque il bentornata a una delle serie più riuscite e ricreative della storia del piccolo schermo, diamo il bentornato a Will & Grace.
A titolo informativo: lo show ha avuto inizio nella giornata di ieri 28 settembre sui canali a stelle e strisce della NBC; in Italia invece sarà trasmessa dal 13 ottobre su Joi.

Per altre recensioni scritte da Giuseppe, andate su:



Blogames.itrecensioni ed informazioni sul mondo dei videogiochi, dei film e delle serie tv.     

Articolo scritto da Giuseppe Fabrizi il 29/09/2017, 17:44.
Vai alla rubrica Buona La Prima.
Che ne pensi? Dicci la tua!
4 grazie!
Grazie
Rubriche
Cerca una serie
In traduzione
Altre 0 in traduzione.
DISCLAIMER
Subspedia è una community italiana dedita al fansubbing formata da appassionati di serie televisive che collaborano per la realizzazione della traduzione italiana di sottotitoli inglesi.
Ogni attività a nome di Subspedia è svolta senza alcuno scopo di lucro.
I sottotitoli offerti dalla Community vengono realizzati e controllati gratuitamente dai membri della stessa. Essi sono libere traduzioni di testi in inglese distribuiti sul web.
La Community non ha alcuna responsabilità sull'utilizzo che ne viene fatto da terzi, specialmente se improprio.
Tutto il materiale (immagini e testi) appartiene al proprio autore.
Il sito non include file audio o video protetti da copyright né i link per ottenerli, e non incoraggia la distribuzione illecita di questo tipo di materiale.


INFO SITO
Il sito è stato creato interamente da Federico Magnani - federicomagnani.it
Per segnalazioni o suggerimenti tecnici, email a federico.magnani@subspedia.tv
Per qualsiasi altra segnalazione o richiesta, email a info@subspedia.tv


SITI CONSIGLIATI
TV Shows Manager
Daninseries


ALTRE PAGINE
Stato traduzioni
Affiliazioni
Collaborazioni
API per programmatori
Cookie Policy
Feed RSS


AREA RISERVATA
subBerser