The Gifted


Nonostante ci troviamo in un’epoca che pullula di film e telefilm a tema “Supereroi”, nessuna delle maggiori emittenti statunitensi aveva mai dedicato una serie tv alla saga degli X-Men, ma non preoccupatevi, ci ha pensato la FOX con la nuovissima “The Gifted”. Sin da subito si capisce di avere a che fare con un family drama supereroistico, infatti ci si trova davanti ad una storia fortemente drammatica e abbastanza consueta nel mondo dei mutanti Marvel: i mutanti sono visti come pericolosi mostri che vengono braccati dal governo federale, cosa che li costringe a nascondersi nei sotterranei della città, dando vita a piccoli gruppi di ribellione a livello nazionale.

La storia della serie è incentrata su un procuratore distrettuale che, a causa del suo lavoro, si trova spesso ad essere contro i mutanti. All’improvviso, però, si ritrova costretto a chiedere loro aiuto poiché i suoi figli manifestano capacità mutanti. I due ragazzi, Lauren e Andy, creano panico al liceo a causa delle proprie abilità e di conseguenza vengono subito ricercati dalle forze speciali del governo, le Sentinelle. La madre, Caitlin, una volta compresa la situazione, scappa con i figli per poi riunirsi al marito al fine di trovare una soluzione. Gli Strucker diventano così dei fuggitivi costretti a scappare a causa della diversità dei loro figli.



Nell’universo X-Men, senza gli X-Men.

La parte più interessante di questo pilot è vedere come siano stati affrontati i temi tipici del mondo degli X-Men senza, però, mettere gli stessi in scena. Infatti sono il razzismo e la paura del diverso i fili conduttori di tutto l’episodio. Questi due elementi vengono gestiti molto bene perché rappresentati con la giusta attenzione in modo da non risultare banali e da non dare quel senso di “visto e rivisto”. Purtroppo si ha questa sensazione in alcuni punti del pilot, ma in generale gli autori sono riusciti a non essere ripetitivi e, almeno in questo primo episodio, ad aggiungere un qualcosa di nuovo ad universo che tra fumetti e film è in continua espansione.



Per quanto riguarda i personaggi, ad uno primo sguardo, sembrano tutti interessanti e con il potenziale giusto per appassionare gli spettatori. In particolare la famiglia Strucker è stata scritta con grande attenzione. Ogni componente ha una sua reazione particolare alla rivelazione dei due ragazzi, ma al contempo tutti e quattro si ritrovano uniti per proteggere i ragazzi e per trovare una soluzione.

Il fatto che le tematiche degli X-Men, e quindi di “The Gifted” siano sempre molto attuali, non fa altro che avvicinare ancora di più lo spettatore. Il pilot è ben scritto da Matt Nix e sapientemente diretto da Bryan Singer, entrambi già impegnati, nel passato, con alcuni dei film degli X-Men. C’è molto ritmo nei dialoghi e nella regia di “eXposed”, cosa che permette di arrivare subito al dunque dal momento che tutte le caratteristiche principali della trama vengono subito messe sul tavolo per catturare immediatamente l’attenzione dello spettatore. Se poi si considera che il ritmo non rimane mai statico, ma è in crescita continua, si può capire perché questo pilot non può che essere apprezzato dall’inizio alla fine. Ed è proprio nel finale che l’episodio riesce a dare il suo meglio con un cliffhanger che apre scenari interessanti per i prossimi episodi, che potrebbero fare di “The Gifted” una grande serie. E noi di Subspedia non vediamo l’ora di seguirla insieme a voi.

Infine, lasciatemi fare una menzione d’onore al cameo del mitico Stan Lee, che non dice nulla, ma grazie alla sua semplice presenza riesce ad infiammare lo show!

Articolo scritto da GP95NCIS il 03/10/2017, 21:02.
Vai alla rubrica Buona La Prima.
Che ne pensi? Dicci la tua!
9 grazie!
Grazie
Rubriche
Cerca una serie
In traduzione
Altre 0 in traduzione.
DISCLAIMER
Subspedia è una community italiana dedita al fansubbing formata da appassionati di serie televisive che collaborano per la realizzazione della traduzione italiana di sottotitoli inglesi.
Ogni attività a nome di Subspedia è svolta senza alcuno scopo di lucro.
I sottotitoli offerti dalla Community vengono realizzati e controllati gratuitamente dai membri della stessa. Essi sono libere traduzioni di testi in inglese distribuiti sul web.
La Community non ha alcuna responsabilità sull'utilizzo che ne viene fatto da terzi, specialmente se improprio.
Tutto il materiale (immagini e testi) appartiene al proprio autore.
Il sito non include file audio o video protetti da copyright né i link per ottenerli, e non incoraggia la distribuzione illecita di questo tipo di materiale.


INFO SITO
Il sito è stato creato interamente da Federico Magnani - federicomagnani.it
Per segnalazioni o suggerimenti tecnici, email a federico.magnani@subspedia.tv
Per qualsiasi altra segnalazione o richiesta, email a info@subspedia.tv


SITI CONSIGLIATI
TV Shows Manager
Daninseries


ALTRE PAGINE
Stato traduzioni
Affiliazioni
Collaborazioni
API per programmatori
Cookie Policy
Feed RSS


AREA RISERVATA
subBerser